Liquore di mirto fatto in casa

Liquore di mirto fatto in casa

Liquore di mirto fatto in casa:

Il liquore di mirto è un classico liquore ad infusione della regione Sardegna. Questo liquore è uno dei simboli della regione Sardegna. E’ un liquore dal profumo e dal colore inteso, adatto come digestivo, soprattutto freddo nelle calde serate estive.

La raccolta delle bacche di mirto avviene nei mesi di novembre/dicembre, quando si ha la maturazione del frutto, riconoscibile da una leggera patina biancastra sulle bacche.

Per la perfetta riuscita il processo di produzione va effettuato quando le bacche sono freschissime, possibilmente entro 48 ore dalla raccolta, al fine di non perdere nulla del profumo e dell’aroma del frutto.

Di seguito ricetta e procedimento:

 

Liquore di mirto fatto in casa
Print Recipe
Liquore di mirto fatto in casa, classico liquore ad infusione di bacche di mirto tipico della regione Sardegna. Profumo e colore intenso, ottimo come digestivo soprattutto nelle serate calde estive.
    Porzioni Tempo di preparazione
    2,5 litri 50 minuti
    Tempo di cottura Tempo Passivo
    10 minuti 40 giorni
    Porzioni Tempo di preparazione
    2,5 litri 50 minuti
    Tempo di cottura Tempo Passivo
    10 minuti 40 giorni
    Liquore di mirto fatto in casa
    Print Recipe
    Liquore di mirto fatto in casa, classico liquore ad infusione di bacche di mirto tipico della regione Sardegna. Profumo e colore intenso, ottimo come digestivo soprattutto nelle serate calde estive.
      Porzioni Tempo di preparazione
      2,5 litri 50 minuti
      Tempo di cottura Tempo Passivo
      10 minuti 40 giorni
      Porzioni Tempo di preparazione
      2,5 litri 50 minuti
      Tempo di cottura Tempo Passivo
      10 minuti 40 giorni
      Ingredienti
      Porzioni: litri
      Istruzioni
      1. Prima fase: macerazione delle bacche.Le bacche mature e fresche (l'ideale sarebbe bacche appena colte) vanno sciacquate velocemente sotto l'acqua corrente al fine di rimuovere polveri e impurità. Successivamente vanno immerse in 250 cc di acqua tiepida e vanno leggermente schiacciate con le mani (consigliamo in queste fase di usare guanti in lattice, in quanto le bacche macchiano). Una volta schiacciate unire al composto 1 litro di alcol puro per liquori, chiudere ermeticamente e lasciare a macerare per 40 giorni al buio.
      2. Seconda fase: estrazione.Trascorsi i 40 giorni si passa alla fase di estrazione dell'infuso di mirto. Versare tramite un colino l'infuso in altro recipiente, poi con l'apposito torchietto o con uno schiacciapatate strizzare le bacche al fine di recuperare tutto l'infuso. Con le dosi indicate in ricetta dovreste ottenere circa 1300 - 1350 cc di infuso. Filtrare il tutto e rimettere in un contenitore ermetico.
      3. Terza fase: preparazione dello sciroppo.Portare a bollore 1250 cc di acqua con 550-600 grammi di zucchero semolato e far sobbollire per 5-6 minuti: dovete ottenere un liquido trasparente e leggermente denso. Far raffreddare a temperatura ambiente coperto con coperchio o pellicola trasparente.
      4. Quarta fase: miscelazione e imbottigliamento.Quando lo sciroppo ha raggiunto la temperatura ambiente, filtrare se non già fatto l'infuso di mirto e unirlo allo sciroppo. Mescolare delicatamente al fine di miscelare i due composti e imbottigliare. Lasciare in bottiglia minimo 48 ore, l'ideale sarebbe altri 20-30 giorni prima di berlo. Consiglio di berlo molto freddo. Ottimo anche per la preparazione di dolci e semifreddi.
      Condividi questa Ricetta